EventsEventiPodcasts
Loader
Find Us
PUBBLICITÀ

In Italia il primo impianto di cuore "bioartificiale" in Europa

Il cuore bioartificiale "Carmat"
Il cuore bioartificiale "Carmat" Diritti d'autore RAI
Diritti d'autore RAI
Di Euronews
Pubblicato il
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Al Monaldi di Napoli il primo impianto in Europa di un cuore interamente "bioartificiale". A differenza di quelli meccanici è più silenzioso, riduce i rischi emorragici e permette un monitoraggio costante del paziente

PUBBLICITÀ

All'ospedale Monaldi di Napoli il primo impianto in Europa di un cuore interamente "bioartificiale". A differenza di quelli completamente meccanici finora utilizzati, questo modello non soltanto è molto più silenzioso, ma anche di più facile gestione. Permette inoltre di monitorare costantemente il paziente e di ridurre sensibilmente i rischi. 

Meno rumore, più sicurezza e riduzione dei rischi emorragici

"Il Carmat, il modello impiantato nei giorni scorsi, è un cuore che ha quattro valvole biologiche - spiega Marisa De Feo, direttore della UOC di Cardiochirurgia generale e del dipartimento di Cardiochirurgia e dei trapianti -. Il fatto che disponga di vere valvole biologiche comporta il vantaggio di non dover scoagulare il paziente in maniera importante e di incorrere quindi in minori rischi emorragici". 

L'impianto è stato effettuato su un paziente di 56 anni, non candidabile a un trapianto di cuore. Questo nuovo modello permetterà ora di monitorarlo ancora più da vicino. 

RAI
L'operazione è stata effettuata all'ospedale Monaldi di Napoli su un paziente di 56 anni che non era eligibile per un trapiantoRAI

Software e sensori per monitorare le funzioni cardiovascolari del paziente

"All'interno delle camere di questo cuore artificiale - spiega Cristiano Amarelli, cardiochirurgo all'ospedale Monaldi di Napoli - sono presenti dei sensori che permettono un continuo monitoraggio del paziente e delle sue funzioni cardiovascolari".

Questo modello di cuore bioartificiale funziona con motori elettrici che pompano il sangue nell'aorta o nell'arteria polmonare. Sensori e software permettono inoltre l'autoregolamentazione del flusso sanguigno.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Latina, indagato datore di lavoro per morte bracciante: aveva abbandonato Satnam con braccio mozzato

Premierato e Autonomia, cosa sono: elezione del premier, iter costituzionale e poteri delle Regioni

Europei di Atletica: a Roma è Italia da record, 24 le medaglie degli Azzurri, 11 gli ori