ULTIM'ORA
This content is not available in your region

"Room with a view": fusione tra danza e musica elettronica

euronews_icons_loading
"Room with a view": fusione tra danza e musica elettronica
Diritti d'autore  Frédéric Ponsard, euronews
Di Frédéric Ponsard
Dimensioni di testo Aa Aa

Un incontro tra danza contemporanea e musica elettronica. Quello tra Rone, uno dei nomi di punta della scena elettronica europea, e il collettivo di danza (La) Horde. Insieme hanno portato sul palco del Teatro Antico di Lione la piece musicale "Room with a View".

"Per me è stata l'occasione di fare qualcosa che volevo fare da molto tempo, ovvero lavorare con dei ballerini, avevo la sensazione che fosse un'opportunità di dare un senso al mio lavoro - ha detto Rone a Euronews -. Normalmente, faccio musica strumentale, quindi concerti che possono farti sognare, che possono farti ballare, ma in questo caso volevo raccontare qualcosa senza usare le parole. I ballerini sono perfetti per questo: attraverso i gesti, i movimenti, si possono esprimere molte cose".

"Room with a View" è uno spettacolo potente e impegnato, in cui le vibrazioni della musica elettronica corrispondono ai movimenti dei 18 ballerini sul palco. Il tema è politico, con uno sguardo sui pericoli che l'uomo infligge alla sua stessa specie e alla natura.

"È uno spettacolo in cui abbiamo cercato di dire delle cose, di affrontare temi non facili - ha detto Rone -. È tutto nuovo per me perché, ripeto, io faccio musica e nei miei concerti cerco di rendere la gente felice, è la mia natura, sono positivo, ottimista di natura, ma qui abbiamo voluto affrontare temi come la crisi climatica e la violenza sessuale. Temi che sono abbastanza difficili da mettere in scena".

Entrambi gli spettacoli hanno fatto registrare il tutto esaurito: il pubblico ha potuto ritrovarsi finalmente davanti a un palco dopo più di un anno. "Lo spettacolo finisce con una canzone chiamata 'Human' - ha detto Rone -. Questo è un momento che mi ha riconciliato personalmente con l'umanità, sento che c'è molto amore, essere tutti insieme, condividere questo momento dopo tanto tempo è come una liberazione. Siamo tra i fortunati che hanno avuto la possibilità di tornare a un concerto dopo questo periodo. Ritrovarsi insieme, sulla stessa lunghezza d'onda, è qualcosa di molto forte".

Lo spettacolo sarà portato in scena anche alla Biennale d'arte contemporanea di Venezia. Con la sua muscica Rone sarà anchea Cannes: il musicista ha appena firmato la colonna sonora dell'ultimo film di Jacques Audiard che sarà presentato al festival francese.