Eni:pm Brescia chiedono acquisire motivazioni caso Nigeria

Richiesta a Tribunale. Pm Milano non avrebbero depositato prove
Richiesta a Tribunale. Pm Milano non avrebbero depositato prove
Diritti d'autore 
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - MILANO, 14 GIU - La Procura di Brescia ha chiesto al Tribunale di Milano di aver copia delle motivazioni, depositate mercoledì scorso, della sentenza del processo sul caso Eni-Shell/Nigeria finito con 15 assoluzioni, per acquisirle nell'inchiesta che vede indagati l'aggiunto milanese Fabio De Pasquale e il pm Sergio Spadaro per rifiuto di atti d'ufficio. I due pm, secondo l'ipotesi degli inquirenti scaturita dalle dichiarazioni del pm di Milano Paolo Storari (indagato per rivelazione di segreto d'ufficio per il caso dei verbali di Amara) avrebbero omesso di depositare nel processo materiale probatorio che riguardava l'ex manager Vincenzo Armanna. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Orban apre la campagna elettorale di Fidesz: "In Ucraina Bruxelles gioca col fuoco"

Iran-Israele, il conflitto è diretto: il pericolo di missili, raid e arsenali nucleari

New York, uomo si dà fuoco davanti al tribunale del processo a Donald Trump