ULTIM'ORA
This content is not available in your region

G7: le aspettative dell'Unione europea. Multilateralismo, ripresa economica e lotta al Covid

euronews_icons_loading
 European Union - G7 summit
European Union - G7 summit   -   Diritti d'autore  Diritti d'autore: Francisco Seco/Copyright 2020 The Associated Press
Dimensioni di testo Aa Aa

Una location tranquilla e idilliaca. Ma per i leader del G7 che da questo venerdì si riuniranno in Cornovaglia per il vertice non sarà una vacanza. Tante le sfide nell’agenda dei grandi della terra: ripresa economica post-pandemia, aumento di vaccinazioni in tutto il mondo e piani per un regime fiscale globale.

Intanto i paesi membri dell’Unione europea di rafforzare un’intesa comune tra le grandi potenze. La Presidente della Commissione europea, Ursula von der Layen, ha sottolineato che il modo migliore per difendere e promuovere i valori dell’Europa è rafforzare il multilateralismo basato su delle regole. Il ritorno degli Stati Uniti nell'arena globale è un punto di forza. Il legame transatlantico rinnovato è forte ed è un bene per tutti Stati Uniti ed Unione europea.”

I leader occidentali cercheranno di trovare un approccio comune sulla gestione delle complesse relazioni con la Cina. Intanto Bruxelles preme affinché dal G7 arrivi un messaggio anche alla Russia. Per il Presidente del Consiglio europeo, Charles Michel, i partner condividono opinioni simili sull’operato di Mosca. “Mentre l’Europea condanna tutte le attività illegali, provocatorie e lesive nei confronti dei paesi membri e delle istituzioni.”

Joe Biden ago della bilancia

Ago della bilancia gli Stati Uniti. Washington torna sulla scena mondiale, con un atteggiamento di completa rottura rispetto alla passata amministrazione Trump nei confronti del G7. Un primo test cruciale per il Joe Biden. "Penso che i presidente americano abbia già inviato alcuni importanti segnali su ciò che vuole ottenere, fa notare Guntram Wolff, Direttore del think tank “Bruegel”. “Di sicuro ci saranno dibattiti e discussioni molto importanti anche sul processo di pace in Irlanda, sulla tassazione e su molte altre questioni fondamentali".

Nella prima tappa in Gran Bretagna, oltre alle questioni internazionali, Biden si occuperà anche della "relazione speciale" che lega Stati Uniti a Regno Unito. Con un occhio speciale sulla Brexit e sulla nuova Carta Atlantica.