EventsEventi
Loader

Find Us

FlipboardLinkedin
Apple storeGoogle Play store
PUBBLICITÀ

Manifesto per Corridoio Adriatico, fondamentale per sviluppo

Il 27 seminario con presidenti Marche, Abruzzo, Molise e Puglia
Il 27 seminario con presidenti Marche, Abruzzo, Molise e Puglia
Diritti d'autore 
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - ROMA, 25 MAG - "La realizzazione del Corridoio Adriatico da Bologna a Bari è oggi fondamentale per lo sviluppo delle regioni adriatiche" e per questo la Fondazione San Giacomo della Marca lancia un manifesto per la costituzione di un comitato che sostenga "la strategia portata avanti dalle Regioni Abruzzo, Marche, Molise e Puglia che hanno sottoscritto nel mese di ottobre 2020 un protocollo d'Intesa per raggiungere l'obiettivo del Corridoio Adriatico chiedendone l'inserimento nella nuova programmazione delle TN-T per l'estensione della rete adriatica da Ancona a Bari". L'iniziativa viene lanciata in vista del seminario "Corridoio Adriatico: la Rete TN-T, l'Alta velocità e l'arretramento" che si svolgerà on line il 27 maggio con la partecipazione dei presidenti regionali di Marche, Francesco Acquaroli, Abruzzo, Marco Marsilio, Molise, Donato Toma, e Pugila, Michele Emiliano. Interverranno inoltre Anne Jensen, Coordinatore Commissione Europea Corridoio Baltico - Adriatico, Carlo Secchi, Coordinatore Commissione Europea Corridoio Atlantico, e Zeno D'Agostino, Amministratore unico Ram SpA - Ministero Infrastrutture. Condurrà l'incontro Massimo Valentini, presidente della Fondazione San Giacomo della Marca. "La connessione con i mercati del nord Italia e nord Europa è strategico - sottolineano i promotori - sia per migliorare sensibilmente gli indici di produttività e di penetrazione commerciale delle nostre imprese, sia per investire decisamente sullo sviluppo dell'industria turistica, nonché per salvaguardare gli equilibri ambientali delle nostre Regioni". (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Terremoto ai Campi Flegrei: scossa più forte degli ultimi quarant'anni

Iran in lutto per la morte di Raisi: migliaia di cittadini piangono il Presidente

49 dipendenti dei Musei contro il Vaticano per le condizioni di lavoro