EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Tav: corteo 2019, pm chiede condanne per 14 No Tav

Resistenza danneggiamento e violenza i reati contestati
Resistenza danneggiamento e violenza i reati contestati
Diritti d'autore 
Di ANSA
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - TORINO, 13 MAG - Quattordici condanne a pene comprese fra i 2 anni e i 10 mesi di reclusione sono state chieste dalla pubblica accusa per altrettanti attivisti e simpatizzanti No Tav processati oggi dal Tribunale di Torino. La causa si riferisce a episodi risalenti al 27 luglio 2019 quando, nel corso di un corteo partito dall'abitato di Giaglione, un folto gruppo di manifestanti divelse la cancellata che sbarrava un sentiero e si portò a ridosso delle recinzioni del cantiere del Tav in località Maddalena di Chiomonte. Durante la marcia, che rientrava fra le iniziative promosse durante il festival musicale Alta Felicità organizzato dal movimento No Tav, si verificarono anche dei tafferugli con le forze dell'ordine. La procura ha contestato i reati di resistenza e violenza a pubblico ufficiale danneggiamento e inosservanza dei provvedimenti dell'autorità. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Blocco informatico: lento ripristino delle attività dopo l'aggiornamento di Crowdstrike

Le notizie del giorno | 19 luglio - Serale

Corte Aja: l'occupazione israeliana nei territori palestinesi è illegale