Covid: morto Pio Boffa, decano produttori Barolo

Titolare una delle più celebri cantine d'Italia, aveva 66 anni
Titolare una delle più celebri cantine d'Italia, aveva 66 anni
Diritti d'autore 
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - CUNEO, 17 APR - E' morto dopo due settimane di ricovero per Covid, all'ospedale di Verduno (Cuneo), Pio Boffa, 66 anni, il decano del barolo e del barbaresco, storico produttore di vino conosciuto in tutto il mondo. Era il titolare, alla quarta generazione, di una delle cantine più celebri del Piemonte e d'Italia, la 'Pio Cesare' di Alba, con oltre 70 ettari di vigneti nelle migliori posizioni delle Langhe. Un marchio che stava celebrando i 140 anni e che distribuisce i suoi vini in 50 Paesi del mondo. Pio Boffa lascia la moglie Nicoletta, la figlia Federica e il nipote Cesare Benvenuto, già da tempo impegnati in azienda. Confindustria Cuneo esprime "profondo e addolorato cordoglio per la scomparsa di Pio Boffa, uno dei maggiori protagonisti del mondo enologico albese. Ha dato anche un importante contributo di idee e di atti concreti a Confindustria Cuneo, come suo storico associato". (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Le notizie del giorno | 24 aprile - Pomeridiane

Crisi climatica, Ue: torna freddo dopo i picchi di caldo a rischio i frutteti

Crisi in Medio Oriente: quale futuro per la difesa comune europea