ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Covid: in 4 sfidano freddo per mangiare a ristorante Ussita

Ristoratrice, poi non si è visto più nessuno
Ristoratrice, poi non si è visto più nessuno
Dimensioni di testo Aa Aa

(ANSA) – USSITA, 28 APR – “La prima sera che abbiamo riaperto
ho avuto quattro ragazzi che hanno voluto provare l’emozione di
mangiare al freddo, dopo di loro ovviamente non si è visto più
nessuno”: lo racconta all’ANSA, Rossella Orazi, la titolare del
ristorante “La Mezza Luna Club” di Ussita (Macerata), dopo aver
riaperto il suo locale a seguito delle nuove disposizioni anti
Covid emanate dal governo. “Non comprendo quale sia stata la
logica che ha mosso questa decisione di far mangiare solo
all’esterno – dice la ristoratrice -. Per altro nel mio locale
si viene a creare un autentico paradosso”. “Avendo stipulato un
contratto di mensa con gli operai impegnati nella ricostruzione
post sisma del paese – spiega – loro, i lavoratori, possono
consumare i pasti, pranzi e cene, tranquillamente all’interno
del ristorante, tutti gli altri fuori. E’ semplicemente
incredibile”. “Lunedì sera – racconta ancora Orazi – quando sono
arrivati i 4 giovani, tutti con giacche a vento pesanti e
cappelli per resistere alle basse temperature di questi giorni,
mi sono ritrovata con 10 operai all’interno e al caldo e questi
4 giovani sul tavolo all’aperto, nel giardinetto del ristorante.
Per fortuna – sottolinea – i 4 ragazzi erano venuti per mangiare
all’esterno per vivere una serata da ricordare”. “Detto questo -
conclude Orazi – così non può certo andare avanti e la cosa che
mi fa più rabbia è che nella precedente zona gialla si potevano
consumare i pasti all’interno, adesso che, invece, è pure in
corso la vaccinazione, ci costringono a tenere i nostri clienti
al freddo e qui ad Ussita fa ancora davvero tanto freddo”.
(ANSA).

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.