EventsEventiPodcasts
Loader

Find Us

PUBBLICITÀ

Covid: controlli a Napoli,Carabinieri sanzionano 154 persone

Attività intensificate in vista della zona gialla da domani
Attività intensificate in vista della zona gialla da domani
Diritti d'autore 
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - NAPOLI, 25 APR - Da domani la Campania sarà in "zona gialla" e il comando provinciale Carabinieri di Napoli ha disposto il massimo impulso nei controlli di questo fine settimana nel contrasto al fenomeno epidemico covid 19. Decine le pattuglie impiegate che hanno setacciato le zone di maggior afflusso, massimo impegno anche e soprattutto nelle ore del "coprifuoco" imposto dalle normative anti-covid. "Le verifiche dei Carabinieri - sottolineano al Comando provinciale - sono state caratterizzate come sempre dal buon senso anche se in taluni casi si è dovuto contestare l'inosservanza per il vero obiettivo da perseguire: la limitazione del contagio". Da venerdì alle prime luci dell'alba di oggi i Carabinieri del comando Gruppo di Napoli hanno sanzionato 154 persone. Mancato utilizzo dei dispositivi di protezione personale, spostamento in comune diverso dalla propria residenza e mancato rispetto del "coprifuoco" senza giustificato motivo le inosservanze contestate. I luoghi oggetto delle verifiche delle donne e degli uomini dell'Arma sono stati il centro, Mergellina, il quartiere Vomero, il litorale flegreo e l'isola di Ischia. I servizi sono in atto. Anche questa mattina e per tutta la giornata i Carabinieri stanno setacciando le strade. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Calcio, il francese Kylian Mbappé mette in guardia dagli estremismi prima delle elezioni

Festa per l'Eid al-Adha: migliaia di pellegrini musulmani celebrano i riti finali dell'Hajj

Riportate tutti a casa: Migliaia di persone a Tel Aviv chiedono il rilascio degli ostaggi di Hamas