This content is not available in your region

Covid: giostrai, vogliamo tornare a far divertire i bambini

Access to the comments Commenti
Di ANSA
Manifestazione a Torino e in altre città italiane
Manifestazione a Torino e in altre città italiane

(ANSA) – TORINO, 26 MAR – Una giostra di cavalli di cartone,
in aria enormi palloncini tricolore a formare un tendone, e la
macchina per lo zucchero filato. Piazza Castello per una mattina
diventa una fiera colorata, di quelle sospese da tempo per le
norme anti Covid. È il flash mob organizzato dai giostrai
piemontesi che si sono ritrovati in un centinaio di fronte agli
uffici della Regione, a Torino, per chiedere di poter tornare a
lavorare e così “riaccendere il divertimento dei bambini”. La manifestazione si svolge anche in altre città italiane.
“Siete cresciuti con le giostre, non fatele morire” si legge sui
cartelli. “Il nostro obiettivo è riaprire il prima possibile -
spiega Marco Della Ferrera, rappresentante della categoria -
bisogna ricreare la ripartenza, dopo oltre un anno di chiusura.
Molti nostri giovani si sono dovuti trovate altre occupazioni,
anche perché quello che abbiamo ricevuto da governo non è stato
sufficiente”. L’assessore alla Cultura della Regione Piemonte, Vittoria
Poggio, ha voluto assicurare i manifestanti che si sta operando
affinché questo momento duro finisca “dopo Pasqua”. “Dobbiamo
ripartire con modalità diverse ma riprendere a lavorare.
Continuerò a chiedere ai Comuni – aggiunge Poggio – di far
lavorare i giostrai e trovare quindi un accordo in sicurezza
nella tutela di tutti”. In piazza anche il senatore della Lega
Elena Maccanti: “Sono qui perché il loro lavoro venga
riconosciuto – commenta – sarebbe bello rivede le giostre
ritornare a girare nel centro di Torino come un tempo, per
riaccendere le nostre città”. (ANSA).

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.