ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Strage Bologna: 27/11 via a udienza preliminare per mandanti

Access to the comments Commenti
Di ANSA
In aula Paolo Bellini, inchiesta su ruolo di Licio Gelli
In aula Paolo Bellini, inchiesta su ruolo di Licio Gelli
Dimensioni di testo Aa Aa

(ANSA) – BOLOGNA, 07 OTT – E’ stata fissata per il 27
novembre, alle 9.30, dal Gup del Tribunale di Bologna, Alberto
Gamberini, l’udienza preliminare del processo sui mandanti della
strage del 2 agosto 1980. Davanti al giudice compariranno quindi
gli imputati Paolo Bellini, ex Avanguardia nazionale, per
concorso in strage, l’ex generale del Sisde Quintino Spella e
l’ex carabiniere Piergiorgio Segatel, per depistaggio, e
Domenico Catracchia, amministratore di condominio di immobili in
via Gradoli a Roma, per false informazioni al pm, al fine di
sviare le indagini. La richiesta di rinvio a giudizio firmata
dalla Procura generale di Bologna, con l’avvocato generale
Alberto Candi e i sostituti procuratori Umberto Palma e Nicola
Proto, risale invece allo scorso 19 maggio. Oltre ai 4 imputati, l’indagine della Procura generale si è
concentrata su persone che in un’aula di tribunale non potranno
essere più portate, perché decedute. Cioè il capo della P2 Licio
Gelli, il suo braccio destro Umberto Ortolani, Federico Umberto
D’Amato, ex direttore dell’Ufficio Affari riservati del Viminale
e il giornalista Mario Tedeschi, accusati, da morti, di essere
‘le menti’, cioè mandanti, finanziatori o organizzatori
dell’attentato. Oltre al 27 novembre, se l’udienza non dovesse concludersi,
sono già in calendario altre due date: il 4 e l’11 dicembre.
(ANSA).

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.