Duecento chili di sabbia rubati tornano in spiagge Sardegna

Saranno riversati nei litorali Sarrabus, da Murtas e Costa Rei
Saranno riversati nei litorali Sarrabus, da Murtas e Costa Rei
Diritti d'autore 
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - CAGLIARI, 24 SET - Duecento chili di sabbia, sassi e conchiglie sottratte illecitamente durante le scorse settimane dalle spiagge del Sarrabus-Gerrei, sulla costa sud-orientale della Sardegna ritornano "a casa". In particolare la zona interessata da questo ripristino ambientale è quella nel tratto compreso tra la spiaggia di Murtas (Muravera) e quella di Cala Pira (Costa Rei). Ne dà notizia, con tanto di foto, su Facebook l'associazione Sardegna Rubata e Depredata, da sempre in prima linea nel contrasto ai furti di sabbia sui litorali isolani. "Gli amici e collaboratori della Compagnia Barracelli Muravera coinvolgendo anche i sindaci dei Comuni interessati oggi si sono fatti carico di riportare il materiale dove era stato rubato", si legge nel post sul social network. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

G7 a Capri, si apre la seconda giornata: in agenda aiuti all'Ucraina e l'escalation in Medio Oriente

Germania: arrestate due spie russe, volevano sabotare gli aiuti a Kiev

Operazione Shields: il comandante chiede più mezzi nel Mar Rosso