ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Ndrangheta: il boss Nicolino Grande Aracri si pente

euronews_icons_loading
Il boss di Cutro, Nicolino Grande Aracri
Il boss di Cutro, Nicolino Grande Aracri   -   Diritti d'autore  Euronews
Dimensioni di testo Aa Aa

Trema la ndrangheta, dopo la notizia che il boss di Cutro, Nicolino Grande Aracri, ha deciso di collaborare con la giustizia. Mano di gomma, com'è soprannominato il 62enne principale imputato del processo Kyterion, si è pentito e da qualche settimana rilascia dichiarazioni alla Dda di Catanzaro, guidata dal procuratore Nicola Gratteri. Al momento non si sa cosa abbia detto ai pm.

Grande Aracri per 20 anni ha comandato non solo nel Crotonese, ma anche le diramazioni della cosche in Emilia Romagna, Veneto e Lombardia, prima di essere condannato all'ergastolo, pena che sta scontando dal carcere milanese di Opera.