EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Ndrangheta: il boss Nicolino Grande Aracri si pente

Il boss di Cutro, Nicolino Grande Aracri
Il boss di Cutro, Nicolino Grande Aracri Diritti d'autore Euronews
Diritti d'autore Euronews
Di Euronews
Pubblicato il
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

"Mano di gomma" collabora con i pm e fa tremare mezza Italia

PUBBLICITÀ

Trema la ndrangheta, dopo la notizia che il boss di Cutro, Nicolino Grande Aracri, ha deciso di collaborare con la giustizia. Mano di gomma, com'è soprannominato il 62enne principale imputato del processo Kyterion, si è pentito e da qualche settimana rilascia dichiarazioni alla Dda di Catanzaro, guidata dal procuratore Nicola Gratteri. Al momento non si sa cosa abbia detto ai pm. 

Grande Aracri per 20 anni ha comandato non solo nel Crotonese, ma anche le diramazioni della cosche in Emilia Romagna, Veneto e Lombardia, prima di essere condannato all'ergastolo, pena che sta scontando dal carcere milanese di Opera.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Atterra a Roma il boss della ndrangheta Rocco Morabito, estradato dal Brasile

Sergio Mattarella compie 83 anni

Torino, giornalista de La Stampa picchiato da militanti di CasaPound per averli filmati: due denunce