ULTIM'ORA
This content is not available in your region

La cooperazione militare fra Kiev ed Ankara sullo sfondo delle tensioni nel Donbass

euronews_icons_loading
La cooperazione  militare fra Kiev ed Ankara sullo sfondo delle tensioni nel Donbass
Diritti d'autore  AP/Turkish Presidency
Dimensioni di testo Aa Aa

L'incontro a Istanbul tra il presidente ucraino Volodymyr Zelensky e quello turco Recep Tayyip Erdogan è avvenuto nel pieno delle rinnovate tensioni nell'Ucraina orientale, dove Kiev e i separatisti sostenuti dalla Russia combattono dal 2014. La Russia ha rafforzato le sue truppe lungo il confine e ha messo in guardia l'Ucraina dal tentativo di riconquistare il territorio controllato dai separatisti.

La Turchia in difesa dell'Ucraina

"La Turchia ha difeso con forza l'integrità territoriale e la sovranità dell'Ucraina ... abbiamo ancora una volta confermato la nostra principale decisione di non riconoscere l'annessione della Crimea": ha detto Erdogan alla stampa.

"Oggi ho informato in dettaglio i partner turchi sulla situazione nei territori temporaneamente occupati dell'Ucraina - Donbass e Crimea - in particolare sulla violazione dei diritti umani nella penisola e sulla sua militarizzazione in corso": ha puntualizzato a sua volta il premier ucraino.

Lo scacchiere euro-asiatico

La cooperazione fra Turchia e Ucraina nel settore della Difesa non è rivolta contro altri Stati: lo ha precisato il presidente turco ripreso anche dall'agenzia di stampa statale russa Tass. La Turchia è un membro della NATO, ma Erdogan e il presidente russo Vladimir Putin intrattengono uno stretto rapporto personale confermato dalle firme su accordi in materia di energia, difesa e commercio. Turchia e Russia si trovano anche in altri campi opposti come in Siria o in Nagorno-Karabakh.

L'ombra di Mosca

I presidenti turco e russo hanno parlato al telefono venerdì, discutendo dell'Ucraina e di altre questioni. Il Cremlino ha detto che Putin ha espresso preoccupazione per il fatto che l'Ucraina `` ha recentemente ripreso pericolose provocazioni sulla linea di contatto in Ucraina orientale.

Collaborazione militare fra Ankara e Kiev

La collaborazione militare tra Turchia e Ucraina era stata gettata già con gli accordi militari nel 2015 sotto la presidenza di Petro Poroshenko, che propendeva per un intervento militare per trattare con i separatisti sostenuti dalla Russia nel Donbass. L’Ucraina ha acquistato dalla Turchia sei droni TB2 nel 2018 insieme a tre terminali dati a terra e 200 missili ad alta precisione con un contratto da 69 milioni di dollari. Sebbene Zelensky, successore di Poroshenko, abbia sostenuto una soluzione politica attraverso il dialogo con Mosca, Kiev ha continuato a promuovere la cooperazione militare con Ankara grazie a diversi accordi di cooperazione firmati tra i due paesi nel 2019 e nel 2020.