La Francia restuisce un Klimt a una famiglia ebrea vittima dei nazisti

La Francia restuisce un Klimt a una famiglia ebrea vittima dei nazisti
Diritti d'autore Alain Jocard/Copyright 2021 The Associated Press. All rights reserved
Di Euronews Agenzie:  ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Ministra della Cultura, Bachelot: "Decisione necessaria, indispensabile, 83 anni dopo la vendita forzata da parte di Nora Stiasny. È il compimento di un atto di giustizia"

PUBBLICITÀ

Il quadro di Gustav Klimt "Cespugli di rose sotto gli alberi", verrà restituito alla sua legittima proprietaria: una famiglia ebrea in Austria. L'opera, che si trova al Museo d'Orsay di Parigi, era stata sottratta nel 1938 a Nora Stiasny, vittima dell'Olocausto, spodestata dei suoi beni durante una vendita coatta.

"La decisione che abbiamo preso è ovviamente difficile", spiega la ministra della Cultura francese Roselyne Bachelot. "Significa togliere dalle collezioni nazionali un capolavoro che è, tra l'altro, l'unico quadro di Gustav Klimt che la Francia possedeva. Ma questa decisione è necessaria, indispensabile. 83 anni dopo la vendita forzata di questo quadro da parte di Nora Stiasny. È il compimento di un atto di giustizia".

Solo recentemente Parigi ha scoperto la vera origine del dipinto e per questo presenterà un progetto di legge per consentire la restituzione ai legittimi proprietari.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Dama con Ventaglio da record: l'opera di Klimt è il pezzo d'arte più costoso venduto in Europa

Christie's: all'asta i gioielli degli ebrei in fuga dai nazisti, è polemica

Fosse Ardeatine, 80 anni dall'eccidio nazista: cerimonia a Roma con il presidente Sergio Mattarella