EventsEventiPodcasts
Loader

Find Us

PUBBLICITÀ

Africa e vaccini: nuove scelte e vecchie alleanze

Un cittadino si sottopone a un test del vaccino in Africa del Sud
Un cittadino si sottopone a un test del vaccino in Africa del Sud Diritti d'autore Jerome Delay/Copyright 2020 The Associated Press. All rights reserved.
Diritti d'autore Jerome Delay/Copyright 2020 The Associated Press. All rights reserved.
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Africa e Covid: la scelta dei vaccini ridisegna (o conferma) la carta geopolitica delle alleanze. Come l'Algeria, la Guinea punta sul russo Sputnik. Ma ordina anche il cinese della Sinopharm, che seduce pure il Marocco

PUBBLICITÀ

Accelera anche in Africa la corsa alle vaccinazioni contro il Covid. Una campagna sanitaria che risveglia appetiti economici e ridisegna, o conferma, la carta geopolitica di interessi e alleanze. Come già l'Algeria prima di Natale, anche la Guinea ha annunciato di puntare sul vaccino russo Sputnik V. "Ne abbiamo ordinate due milioni di dosi per iniziare a vaccinare le fasce più fragili della popolazione. - dicono dall'agenzia sanitaria nazionale -.  Per rispondere all'esigenza di questa sfida, ci siamo però rivolti anche alla Cina, come già avevamo fatto in seguito all'epidemia di Ebola". 

AP Photo
Il vaccino russo Sputnik VAP Photo

Va al vaccino cinese della Sinopharm anche la preferenza del Marocco, che gli ha però affiancato anche quello di Astra Zeneca: 65 milioni le dosi ordinate per una campagna che il governo annuncia come gratuita e volta a raggiungere quasi il 70% della popolazione.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Covid-19, nei Balcani non ci sono (ancora) vaccini

Covid e Africa- perché c'è da aver paura - seconda parte

Coronavirus in Africa, il blocco non funziona