ULTIM'ORA
Advertising
This content is not available in your region

Africa e vaccini: nuove scelte e vecchie alleanze

euronews_icons_loading
Un cittadino si sottopone a un test del vaccino in Africa del Sud
Un cittadino si sottopone a un test del vaccino in Africa del Sud   -   Diritti d'autore  Jerome Delay/Copyright 2020 The Associated Press. All rights reserved.
Dimensioni di testo Aa Aa

Accelera anche in Africa la corsa alle vaccinazioni contro il Covid. Una campagna sanitaria che risveglia appetiti economici e ridisegna, o conferma, la carta geopolitica di interessi e alleanze. Come già l'Algeria prima di Natale, anche la Guinea ha annunciato di puntare sul vaccino russo Sputnik V. "Ne abbiamo ordinate due milioni di dosi per iniziare a vaccinare le fasce più fragili della popolazione. - dicono dall'agenzia sanitaria nazionale -. Per rispondere all'esigenza di questa sfida, ci siamo però rivolti anche alla Cina, come già avevamo fatto in seguito all'epidemia di Ebola".

AP Photo
Il vaccino russo Sputnik VAP Photo

Va al vaccino cinese della Sinopharm anche la preferenza del Marocco, che gli ha però affiancato anche quello di Astra Zeneca: 65 milioni le dosi ordinate per una campagna che il governo annuncia come gratuita e volta a raggiungere quasi il 70% della popolazione.