ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Covid-19, Vax Day: al via le prime vaccinazioni in Europa

euronews_icons_loading
Covid-19, Vax Day: al via le prime vaccinazioni in Europa
Diritti d'autore  أ ب
Dimensioni di testo Aa Aa

Ieri vi avevamo raccontato del viaggio del vaccino della Pfizer contro il covid-19 dal Belgio verso i vari Paesi europei. Oggi, anche se c'è chi ha iniziato in anticipo, simbolicamente tutta Europa parte propinando il preparato alle categorie che le capitali hanno eletto come prioritarie, tendenzialmente operatori sanitari e grandi anziani.

Italia: i primi vaccinati all'ospedale Spallanzani

In Italia il vaccino è arrivato a Pratica di Mare da qui è stato distribuito nelle diverse regioni. Questa mattina alle 7.20 i primi vaccinati della Penisola sono stati la professoressa Maria Rosaria Capobianchi, l'infermiera Claudia Alivernini e l'operatore sociosanitario Omar Altobelli, all'Istituto Nazionale Malattie Infettive Spallanzani di Roma. La professoressa Capobianchi, direttrice del laboratorio di virologia dell' ospedale Spallanzani e capo della squadra che tra le prime al mondo ha isolato il virus, poco dopo l'iniezione ha dichiarato di sentirsi bene ed ha aggiunto: "Dobbiamo fidarci della scienza, non possiamo tirarci fuori. Le scelte fatte sono ponderate e prese sulla base di valutazioni scientifiche".

Dobbiamo fidarci della scienza, non possiamo tirarci fuori. Le scelte fatte sono ponderate e prese sulla base di valutazioni scientifiche
Maria Rosaria Capobianchi
direttrice laboratorio di virologia dello Spallanzani

Presente anche il ministro della salute Roberto Speranza che ha affermato: "Questo vaccino è la strada che serve per chiudere una stagione difficile. Arriva la luce ma bisogna resistere ancora alcuni mesi. Non è finita ancora e serve sempre il rispetto delle regole". Un nuovo invito all'attenzione, dunque, da parte del titolare della sanità che ha sempre invocato la linea della massima prudenza.

Per ora in Italia sono atterrate circa 10mila dosi, poche, ma dopo le feste, a regime, la fornitura dovrebbe arrivare a 470mila dosi a settimana.

Vaccino per il premier ceco

Anche il premier ceco Andrej Babis è stato tra i primissimi a ricevere il vaccino contro il covid-19 in Europa nel Vax Day. Con Babis questa mattina a Praga è stato vaccinato anche il 95nne Emilie Repikova. Hanno seguito a ruota la Romania, dove la prima vaccinata è stata un'infermiera di Bucarest, la Svezia e la Spagna, dove la prima vaccinata è stata una 96enne residente in una casa di riposo a Guadalajara.

In alcuni Paesi europei la somministrazione del farmaco è iniziata in anticipo, ieri. E' il caso di Germania, Ungheria e Slovacchia.