ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Addio a Le Carré, l'ex agente dei servizi britannici che scriveva di spy stories

euronews_icons_loading
Addio a Le Carré, l'ex agente dei servizi britannici che scriveva di spy stories
Diritti d'autore  Lefteris Pitarakis/AP
Dimensioni di testo Aa Aa

L'aveva detto lui stesso: "La scrivania è un posto pericoloso dal quale osservare il mondo". Ma i suoi romanzi di spionaggio - tanto amati per l'assenza di iperboli - l'hanno reso immortale.

Lo scrittore inglese David Cornwell, noto come John Le Carré, è morto all'età di 89 anni per una polmonite nell'ospedale di Truro in Cornovaglia. A darne notizia il suo agente, Jonny Geller, che - dopo un pensiero per la moglie Jane e i 4 figli dello scrittore - ha speso parole di cordoglio per la scomparsa di un gigante della letteratura inglese. "Ho perso un mentore, ma soprattutto un amico" ha scritto su twitter.

Letteratura e azione sono state la cifra della vita di Le Carré: una laurea in letteratura tedesca al Lincoln College, una breve esperienza da docente sino all'ingresso nel Foreign Office prima e al Consolato d'Amburgo poi, dove entrò a far parte dell'intelligence, tra gli anni 50 e 60.

Ex uomo dei servizi britannici, Le Carré ha dunque scritto di ciò che ben conosceva, dando vita al suo personaggio di maggiore successo George Smiley: agente del secret service e protagonista di alcuni dei bestsellers dello scrittore come “La talpa”, “L’onorevole scolaro, Un delitto di classe.

La spia che venne dal freddo è il titolo che gli ha regalato il successo nel 1963.