ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Guterres: "La lotta al riscaldamento globale, un fallimento suicida"

euronews_icons_loading
Guterres: "La lotta al riscaldamento globale, un fallimento suicida"
Diritti d'autore  AP/AP
Dimensioni di testo Aa Aa

Un "fallimento suicida" nella lotta al surriscaldamento globale. Queste le parole utilizzate da Antonio Guterres, segretario generale delle Nazioni Unite, che ha definito il post pandemia come un'occasione per l'umanità di un azzeramento, per salvare il pianeta. Per Guterres l'umanità sta affrontando una nuova guerra, senza precedenti, che rischia di distruggere il nostro futuro.

L'anno prossimo abbiamo l'opportunità di arrestare la distruzione e iniziare la guarigione. La ripresa dal Covid e il risanamento del nostro pianeta devono essere due facce della stessa medaglia
Antonio Guterres
Segretario generale dell'Onu

"In parole povere, lo stato del pianeta è distrutto", dice. "Cari amici, l'umanità sta facendo la guerra alla natura. È un suicidio. La natura reagisce sempre e lo sta già facendo con crescente forza e furia".

Non solo coronavirus in questo 2020, ma tanti - troppi - incendi, uragani e potenti tempeste, che hanno mostrato le fragilità del pianeta.

Guterres ha chiesto una riduzione dell'uso di combustibili fossili. Per il segretario generale dell'Onu "la biodiversità sta collassando". Un milione di specie sono infatti a rischio di estinzione e gli ecosistemi stanno scomparendo sotto i nostri occhi. La ragione dietro tutto ciò è l'uomo, che potrebbe però riparare i danni fatti.