ULTIM'ORA
This content is not available in your region

L'accordo Israele-EAU, non piace proprio a tutti

euronews_icons_loading
L'accordo Israele-EAU, non piace proprio a tutti
Diritti d'autore  Oded Balilty/Copyright 2020 The Associated Press. All rights reserved.
Dimensioni di testo Aa Aa

Non piace a tutti l'accordo fra Emirati Arabi Uniti e Israele. Le voci contrarie si alzano proprio dalle terre interessate. Palestinesi e coloni israeliani infatti rifiutano l'accordo. Le autorità palestinesi credono che vada contro il caso palestinese contro l'occupazione. I coloni sospettano che Netanyahu li stia abbandonando.

Nabil Abu Rudeineh, portavoce del presidente palestinese Mahmud Abbas: "La leadership palestinese annuncia il suo forte rifiuto e la condanna della dichiarazione tripartita a sorpresa americano-israeliano-emiratina su una piena normalizzazione delle relazioni tra lo Stato di occupazione israeliano e gli Emirati Arabi Uniti, in cambio di una presunta sospensione temporanea del piano di annessione palestinese e della estensione della sovranità israeliana su di esse ".

Yossi Dagan, capo del consiglio regionale di Samaria: "Se Benjamin Netanyahu vende la sovranità in cambio di un pezzo di carta di un paese che non ha mai minacciato Israele ed è lontano da Israele, è una frode. Questo non è l'affare del secolo, questa è la frode del secolo ".

Anche il presidente egiziano al Sisi è intervenuto sulla questione: "Ho seguito con grande interesse e apprezzamento la dichiarazione congiunta tripartita tra gli Stati Uniti d'America, i fratelli Emirati Arabi Uniti e Israele sull'accordo per fermare l'annessione di Israele dei territori palestinesi".

Anwar Gargash, Ministro di Stato per gli Affari Esteri degli Emirati Arabi Uniti: "Oggi vediamo che la nostra iniziativa principale non è quella di risolvere il conflitto israelo-palestinese, che spetta solo ai palestinesi e agli israeliani, ma era di contribuire a disinnescare una bomba a orologeria che minacciava la soluzione dei due Stati. Questa volta bomba è stata l'annessione israeliana della terra palestinese, come era stata promessa nella campagna elettorale di Netanyahu e Benny Gantz ".

Il municipio di Tel Aviv ha celebrato l'accordo con la proiezione delle bandiere dei due Paesi, ma le polemiche non sono certo placate.