ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Ocean Viking: sbarco e subito quarantena

euronews_icons_loading
Naufraghi a bordo della Ocean Viking
Naufraghi a bordo della Ocean Viking   -   Diritti d'autore  Flavio Gasperini/SOS Méditérranée
Dimensioni di testo Aa Aa

E' arrivato tra esasperazione e polemiche nella serata di lunedì, il via libera per lo sbarco dei naufraghi da giorni bloccati a bordo della Ocean Viking. Breve però il transito a Porto Empedocle dei primi 123 risultati negativi ai tamponi per il Covid a cui erano stati sottoposti. Per loro la destinazione è subito la Moby Zazà, la cosiddetta "nave quarantena" in rada davanti alle acque della stessa città, che da giorni sta facendo infuriare la sindaca della città, Ida Carmina, che chieda venga dirottata a Pozzallo.

Fabio Peonia/LaPresse
L'imbarcazione Ocean Viking, dell'ONG SOS MéditérranéeFabio Peonia/LaPresse

Centottanta - e in provenienza soprattutto da Bangladesh, Pakistan e diversi paesi africani - le persone che erano state tratte in salvo dall'imbarcazione della ONG Sos Mediterranée, nel corso di quattro distinte operazioni tra il 25 e il 30 giugno. Dopo la positività ai tamponi di altri naufraghi, riscontrata pochi giorni prima a bordo della stessa nave quarantena, a giustificare i lunghi tempi dello sbarco è anche l'assessore alla salute della Regione Sicilia, Ruggero Razza, che parla di prudenza imprescindibile.