ULTIM'ORA
This content is not available in your region

L'Irlanda ha un nuovo governo blu verde anti-Sinn Fein e con presidenza a scadenza

euronews_icons_loading
L'Irlanda ha un nuovo governo blu verde anti-Sinn Fein e con presidenza a scadenza
Diritti d'autore  Niall Carson/AP
Dimensioni di testo Aa Aa

Nasce questo sabato il governo irlandese che ha trovato nei verdi la stampella di cui aveva bisogno.

Il leader del partito conservatore Fianna Fáil, Micheál Martin, sarà il premier. Leo Varadkar del Fine Gael sarà il suo vice almeno fino al 2022 quando prenderà le redini del governo, si prevede infatti il remier a rotazione.

I Verdi questo venerdì, 26 giugno, hanno dato il proprio consenso a entrare nel governo che si impegna a condurre un'azione risoluta contro il cambiamento climatico.

La coalizione governativa è stata annunciata dieci giorni fa, a quasi 5 mesi dalle elezioni e vedrà per l'appunto insieme i 2 partiti rivali di centro-destra tradizionalmente dominanti nel Paese (il Fianna Fail di Micheal Martin e il Fine Gael di Leo Varadkar, premier uscente.

L'inedita coalizione di governo dovrà gestire anche la situazione post covid.

Guiderà l'opposizione il partito repubblicano di sinistra Sinn Féin guidato da Mary Louise McDonald che alle elezioni dello scorso febbraio è risultato primo in termini di preferenze e a parimerito con il Fianna Fáil in termini di seggi. Sinn Fein avevano messo in dubbio l'egemonia dei partiti di destra grazie alla sua clamorosa avanzata. Braccio politico della guerriglia dell'Ira, con la McDonald il partito ha svecchiato la sua immagine rispetto a un passato di lotte e violenza.