Solinas, nessun scaricabarile su sindaci

Solinas, nessun scaricabarile su sindaci
"Con aperture generalizzate Comuni sardi immuni penalizzati"
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - CAGLIARI, 04 MAG - "Nessuno scarico di responsabilità sui sindaci dei Comuni sardi". Così il presidente della Regione Sardegna Christian Solinas che nell'ordinanza sulla Fase 2 prevede la possibilità per i primi cittadini di decidere sull'apertura di centri estetici o saloni di parrucchieri a condizione che l'indice di contagio R con T sia uguale o minore di 0,5 nei singoli Comuni. "Il tema è questo: se il parametro è l'indice di diffusione del contagio in ogni Comune - spiega - se io dovessi prevedere un'ordinanza unica per tutta la Regione dovrei prendere in considerazione un valore medio". Ma in questo caso, precisa, "i Comuni nei quali non vi è alcun tipo di contagio pagherebbero il fatto che altri centri hanno una curva leggermente più alta". Il governatore ricorda poi che "la Regione si è fatta carico di rilevare l'indice R con T, lo pubblicherà giornalmente e i primi cittadini dovranno semplicemente verificare il valore del proprio Comune sulla base delle tabelle pubblicate dalla Regione".

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Ucraina, salgono a dieci le vittime nell'attacco russo a un condominio di Odessa

Germania: due arresti a Berlino, si cercano i latitanti della Raf

Pakistan, Sharif nuovo primo ministro tra le contestazioni dell'ex premier Imran Khan