ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Covid 19: coprifuoco in Turchia ma non per i delfini

euronews_icons_loading
Covid 19: coprifuoco in Turchia ma non per i delfini
Diritti d'autore  AP
Dimensioni di testo Aa Aa

Dalla mezzanotte del 22 sino a domenica 26 aprile: tanto è durato il coprifuoco totale in Turchia per cercare di mettere un freno alla diffusione di Covid 19.
Il divieto generalizzato di uscire di casa ha riguardato le 31 maggiori province del Paese, con l'eccezione dei lavoratori ritenuti essenziali, tra cui gli operatori sanitari.
Durante l'isolamento assoluto sono stati garantiti i servizi pubblici di base.

Il nuovo giro di vite è stato disposto facendo leva sul ponte festivo legato alla celebrazione della Giornata della Sovranità nazionale e dei Bambini, il 23 aprile, e al 100esimo anniversario dell’inaugurazione della Grande Assemblea Nazionale della Turchia.
Le autorità hanno deciso di tenere chiusi uffici, banche e fabbriche anche il 24, primo giorno del mese sacro islamico di Ramadan.

In precedenza, il lockdown era stato imposto solo negli ultimi due fine settimana per non danneggiare troppo le attività produttive. Un fermo che, a ogni latitudine, sembra però regalare respiro almeno alla fauna: a Istanbul, ad esempio, in questi giorni di quarantena, si possono ammirare alcuni delfini fare acrobazie di gruppo lambendo le rive del Bosforo (nel video).