ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Covid-19: quando comincia a crescere il numero dei guariti

euronews_icons_loading
Covid-19: quando comincia a crescere il numero dei guariti
Diritti d'autore  Thibault Camus/Copyright 2020 The Associated Press.
Dimensioni di testo Aa Aa

Un applauso liberatorio, nell'ospedale da campo di Madrid, il personale ospedaliero saluta le dimissioni dell'ultimo paziente Covid.

Anche se i casi di covid-19 superano il milione in Europa, la curva pandemica ha iniziato la lenta discesa anche nei Paesi maggiormente colpiti.

Fernando López, infermiere nell'ospedale messo a punto per l'emergenza covid-19 si dice ottimista:

"Questa settimana abbiamo avuto più pazienti dimessi che ricoveri. Speriamo di aver superato il picco e di avere d'ora in avanti solo dimissioni".

Ma cautela resta la parola d'ordine, anche se la Spagna si appresta a alleggerire le misure restrittive per i minorenni che qui non possono uscire di casa. Il lockdown comunque continua fin al 9 maggio.

I dati confermano che il distanziamento sociale sta dando i suoi frutti, i numeri di contagi e morti progressivamente scendono.

Misure severe che persistono oltre-manica, dove il governo è sotto attacco per aver reagito tardivamente. Gavin Williamson, ministro per l'Educacazione:

"Dobbiamo essere fiduciosi sulle capacità di fare i tamponi e di fornire materiale protettivo, l'offerta deve rispondere alla domanda di oggi e futura. E dobbiamo essere certi che qualsiasi decisione venga presa non comporti il rischio di un nuovo picco" .

Restrizioni revocate progressivamente anche in Francia, dove si riparte l'11 maggio, il premier Philippe avvisa i cittadini "dobbiamo imparare a convivere con il virus, un volta che il lockdown sarà finito".

Riaprire ma con cautela anche in Germania e Austria, dove una tabella di marcia scandisce il ritorno alla normalità delle attività a partire dalla fine del mese.