Arrestato il titolare di ditta tessile

Arrestato il titolare di ditta tessile
Accusato di resistenza e di impiego di clandestini nel Ferrarese
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - BOLOGNA, 16 APR - Teneva aperto un laboratorio tessile, impiegando in nero alcuni connazionali. E ieri, durante un controllo dei carabinieri, ha chiuso il cancello impendendo loro di entrare e li ha spintonati: per questo a Portomaggiore, nel Ferrarese, nell'ambito delle verifiche per il contrasto alla diffusione del coronavirus, i militari hanno arrestato un cinese di 34 anni, residente nella zona. E' accusato di resistenza a pubblico ufficiale e impiego di cittadini stranieri clandestini. I carabinieri hanno scavalcato la recinzione e hanno bloccato sei cinesi, tutti senza documenti e irregolari. Uno di loro è stato raggiunto sul tetto, dove si era nascosto: sono stati denunciati e gli è stato notificato il decreto di espulsione emesso dalla Questura.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Guerra in Ucraina: Berlino invia Patriot a Kiev, aumentano i bambini uccisi negli attacchi

Medio Oriente: Pasdaran sequestrano nave "legata a Israele"

Terrorismo: la Danimarca proroga i controlli al confine con la Germania