Coronavirus: corruzione in appalto pulizie, due arresti

Coronavirus: corruzione in appalto pulizie, due arresti
A Nichelino, nel Torinese. In manette anche dipendente Comune
Diritti d'autore 
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - TORINO, 18 MAR - Stavano intavolando una trattativa per sfruttare l'emergenza Coronavirus: con questa accusa la Guardia di Finanza ha arrestato un dipendente del Comune di Nichelino (Torino), e un dipendente di una ditta di pulizia. Si procede per corruzione. Tra gli episodi su cui si indaga figura l'affidamento delle attività di sanificazione e disinfezione di immobili comunali in relazione all' emergenza sanitaria. Sono stati sequestrati 8mila euro in due mazzette, da 5 e 3mila euro, per le procedure di aggiudicazione di contratti per servizi di pulizia. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Paesi Bassi: sospese le trivellazioni a Groninga, alto rischio terremoti

Tesla richiama oltre tremila Cybertruck per un guasto al pedale

Venezia: al via la Biennale segnata dalle guerre in Ucraina e Medio Oriente