ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Monossido carbonio, donna morta in casa

Dimensioni di testo Aa Aa

(ANSA) – CAPOLIVERI (LIVORNO), 10 MAR – Una donna di 73 anni
è morta probabilmente a causa dell’inalazione di monossido di
carbonio sprigionato dalla caldaia di casa a Capoliveri
(Livorno) all’Elba. Nella casa c’erano la sorella, di 77 anni,
che è stata soccorsa con sintomi di intossicazione e trasferita
in ospedale, e la figlia che invece non ha avuto conseguenze. Secondo una ricostruzione dei soccorritori – vigili del
fuoco, carabinieri e 118 -, è stata proprio la figlia a dare
l’allarme, ma per la 73/enne purtroppo non c‘è stato niente da
fare e il medico ha constatato il decesso. La caldaia è stata messa sotto sequestro e verrà accertata la
causa dell’eventuale malfunzionamento.

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.