ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Emergenza Coronavirus: l'Austria chiude la frontiera con l'Italia

euronews_icons_loading
Austria Virus Outbreak
Austria Virus Outbreak   -   Diritti d'autore  Kerstin Joensson/AP
Dimensioni di testo Aa Aa

A causa dell'emergenza Coronavirus, Vienna ha deciso di chiudere le frontiere con l'Italia. Il cancelliere austriaco, Sebastian Kurz, l'ha annunciato questo martedì: "Gli austriaci che si trovano in Italia vengono riportati in Austria, ma devono restare per due settimane in autoisolamento", ha detto.

Sarà necessario esibire un certificato medico se si vorrà passare la frontiera.

Il ministro degli interni Karl Nehammer ha rivolto un appello a chi si trova per viaggio in Italia di tornare in Austria. "I controlli di frontiera saranno intensificati. Mentre il transito per il paese sarà consentito solo senza soste in Austria", ha aggiunto Nehammer. Al confine saranno controllati e fotografati i passaporti per poter risalire a chi è entrato dall'Italia.

Gli austriaci che si trovano attualmente in Italia vengono contattati dal governo e viene organizzato il loro rimpatrio.

Per effettuare i controlli sanitari l'Austria ha attivato le strutture anti-migranti, realizzate al valico del Brennero nel 2016 e finora mai utilizzate. In prossimità del confine il traffico viene ridotto a una corsia e poliziotti austriaci fermano a campione dei veicoli in un'apposita area coperta. Due sanitari interpellano i viaggiatori sul luogo di partenza e di arrivo ed effettuano poi il controllo della temperatura corporea. Gli automobilisti possono poi riprendere il loro viaggio. Finora tutti i controlli hanno dato esito negativo.

Decisione unilaterale

La chiusura delle frontiere da parte dell'Austria non è stata concordata con l'Italia, come annunciato dal cancelliere Sebastian Kurz, ma semplicemente notificata all'ambasciatore italiano a Vienna a decisione già presa. Lo apprende l'ANSA da fonti informate.

L'Austria ha anche deciso di vietare ogni evento all'aperto di più di 500 persone e di spostare all'aperto quelli previsti in sale chiuse dove è prevista la partecipazione di oltre 100 individui.

Le autorità austriache incoraggiano le aziende a proporre il telelavoro ai propri dipendenti ed è allo studio la chiusura delle scuole. Le università hanno già sospeso le lezioni.

Nel Paese si sono registrati finora 157 casi confermati e due ricoveri. Nessun decesso per Covid-19 è stasto segnalato dalle autorità.

Per quanto riguarda la Svizzera, invece, il confine con l'Italia è chiuso, ma non per i lavoratori frontalieri, per il momento sembra non ci siano controlli supplementari alle dogane.