ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Olano, il futuro della Slovacchia, in mano al partito anti corruzione

euronews_icons_loading
Olano, il futuro della Slovacchia, in mano al partito anti corruzione
Diritti d'autore  AP Photo/Petr David Josek   -   Petr David Josek
Dimensioni di testo Aa Aa

Ci si aspettava un successo dell'estrema destra, alle elezioni parlamentari in Slovacchia, invece a sorpresa a prendersi tutto con il 25,8% dei voti è stato il partito anti corruzione Olano. Due mesi fa questo stesso partito avrebbe preso solo il 7,7%. Fuori i socialisti, ma più che altro sovranisti, dell'ex premier Robert Fico (crollati al 13,9%, dopo 12 anni al potere), dentro il cosidetto "Partito della Gente Comune", guidato da Igor Matovič.

Voi siete il simbolo di una lotta. Abbiamo rovesciato l'attuale governo mafioso, ma la nostra lotta è iniziata già nel 1989, quando rovesciammo i comunisti. Allora fu la prima ondata della rivoluzione. La seconda arrivò nel 1998, quando rovesciammo la squadra di Mečiar e ora nel 2020 abbiamo bandito Fico
Igor Matovič
Leader di Olano

Nuova terza forza nel Paese, con il 9,7% dei voti è il partito europeista "Slovacchia Progressista" della presidente Zuzana Caputová, mentre la tanto temusta destra filo nazista "La nostra Slovacchia", di Marian Kotleba, contro tutte le previsioni si è fermata al 6,5%.

Il segreto di Olano: campagna elettorale ad hoc (ed errori dei rivali)

Ma come ha fatto il 46enne, che ha già preso contatti con i leader di partito per formare una coalizione, a vincere la volata finale? L'abbiamo chiesto a diversi esperti a Bratislava. "La sua intera campagna è stata costruita sulla lotta alla corruzione", ci spiega Olga Gyarfasova, direttrice dell'Istituto di studi europei e relazioni internazionali all'Università Comenius. "La sua vittoria è un segnale forte: significa che molte persone erano davvero stufe e molto arrabbiate con il partito al potere". E tra gli esperti del settore sono tutti d'accordo: è stata una campagna elettorale più che positiva a consegnare il successo a Olano. Anche se, qualche errore commesso dai rivali ha giocato anch'esso a suo favore.

La comunicazione di Olano durante la campagna elettorale è stata ottima L'estrema destra di Kotleba ha commesso un grosso errore, inoltre, votando due volte in parlamento con i democratici di Smer-SD. Ecco perché alcuni dei suoi elettori hanno scelto una forza antigovernativa più importante
László Öllös
Analista al Forum Institute

Un voto che cambia il volto di un Paese

Una nuova fase anticorruzione ed europeista si apre dunque in uno dei quattro paesi di Viségrad. Questo voto è il primo dall'omicidio del giornalista Jan Kuciak, che sconvolse il Paese e mise in questione tutto il sistema politico, svelando legami tra chi comandava e la mafia e portando al rovesciamento del governo. "Dobbiamo formare il miglior governo della storia della Slovacchia", dichiara Matovič ai nostri microfoni. "Per migliore, intendo senza corruzione. Spero che sia un governo per tutto il popolo slovacco e non solo per i ricchi".

Soddisfatto il popolo slovacco, il primo ad alzare la voce due anni fa, dopo l'assassinio del giovane reporter e della fidanzata. "Olano ha fatto una campagna anti-Fico molto forte e sono persone oneste", dichiara una giovane donna. "Dopo 12 anni di lotta penso che tutti saranno felici", spiega ai microfoni di Euronews un uomo. "La nostra nazione inizierà una nuova era, credo. Cominceremo a respirare".

L'omicidio di Kuciak, le proteste antigovernative che hanno seguito e il vaso di Pandora che è stato scoperchiato, hanno portato la popolazione slovacca a cambiare decisamente rotta, rispetto al passato.

AP Photo/Petr David Josek
La festa sabato notte al quartier generale di OlanoAP Photo/Petr David JosekPetr David Josek