ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Francia: lo sciopero - sulla neve - dei lavoratori stagionali

euronews_icons_loading
Francia: lo sciopero - sulla neve - dei lavoratori stagionali
Diritti d'autore  -
Dimensioni di testo Aa Aa

Riforma dei sussidi di disoccupazione, lavoratori stagionali della montagna in sciopero. Bloccati 50 impianti sciistici.

I lavoratori stagionali degli impianti sciistici francesi scioperano contro la riforma dei sussidi voluta da Emmanuel Macron. La nuova legge allunga - di fatto - da quattro a sei i mesi di lavoro necessari per percepire la disoccupazione. I due sindacati che hanno organizzato la protesta hanno mobilitato centinaia di lavoratori stagionali dalla Savoia ai Pirenei, interrompendo le attività in 50 impianti.

"La gente non pensa alla nostra vita fuori stagione - spiega Bernadette Fallaix, una lavoratrice stagionale - Da maggio a novembre, noi donne, soprattutto, abbiamo grandi difficoltà a trovare lavoro e spesso si tratta di un lavoro molto fisico".

Secondo il servizio di statistica del Ministero del Lavoro francese, più di un milione di persone hanno avuto contratti stagionali tra aprile 2018 e marzo 2019.

"Il sussidio di disoccupazione ci permette di sopravvivere per brevi periodi tra un lavoro e l'altro - dice Pierre Scholl, sindacalista della Cgt della Savoia - e oggi i lavoratori stagionali e le loro famiglie affrontano la minaccia di perdere centinaia di euro di sussidi".

Il nuovo calcolo dovrebbe entrare in vigore dal primo aprile. Ma la settimana prossima, il Ministero del Lavoro presenterà "un piano di accompagnamento" per i lavoratori stagionali degli impianti di risalita.