ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Il Likud alla resa dei conti

euronews_icons_loading
Il Likud alla resa dei conti
Diritti d'autore  Euronews
Dimensioni di testo Aa Aa

Il Likud alle resa dei conti

Gideon Saar è la nuova stella della destra israeliana. Questo giovedì in occasione delle primarie del Likud sfida Benyamin Netanyahou il più longevo leader della storia del paese, indebolito da vari scandali di corruzione e incapace finora di formare un esecutivo.

I sostenitori del nuovo leader sono convinti che riuscirà nel suo tentativo di dare al paese un governo:

"Israele è in un caos politico da almeno due elezioni. Sfortunatamente non siamo stati capaci di formare un governo. Credo che Gideon Saar possa riuscire a formare un esecutivo."

L'analista Ofer Kenig dell'Ashkelon Academic College afferma: "Non credo che Gideon Saar abbia davvero possibilità di battere Netanyahu. Per essere onesto non so nemmeno se ci tenga davvero. Credo invece che Saar voglia posizionarsi come prossimo avversario da qui a qualche mese forse un anno. Le primarie però danno spesso luogo a sorprese e venerdì potremmo svegliarci con uno scenario totatalmente differente".

"Bibi" promette di annettere la Cisgiordania

Non ci sono certezze in vista di queste primarie. Saar potrebbe considerarle interlocutorie in attesa di mettere dalla sua parte la maggior parte del partito. Quello che però nelle segreterie dei partiti sembrano aver dimenticato è il paese reale. Con i problemi che deve affrontare Israele ci sarebbe bisogno di una stabilità politica. Resta da chiedersi se il paese possa permettersi ancora un anno per avere un governo eletto alla sua guida.