ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Migranti: Francia prima destinazione in Ue

euronews_icons_loading
Migranti: Francia prima destinazione in Ue
Diritti d'autore  Euronews
Dimensioni di testo Aa Aa

A Lione 450 migranti provenienti dal continente africano hanno occupato una scuola abbandonata. Il consiglio comunale ha provato a sfrattarli, ma un tribunale ha dato torto all'amministrazione cittadina. Queste persone potranno rimanere qui per un altro anno, in attesa di conoscere l'esito della loro domanda di asilo.

Ebrahim è uno degli ospiti. Ha pagato dei trafficanti per lasciare il Gambia, attraversare Senegal, Mali, Niger e poi la Libia, dove è salito su un gommone diretto in Italia e da lì a Lione in Francia.

"Qui ci dormo, non ci sto bene. Dove dormo io sai quante persone ci sono? - dice Ebrahim - Alcuni hanno delle malattia, altri non hanno la malattia, ma possono trasferirla l'uno all'altro".

C'è una grave carenza di alloggi sociali in Francia. Se non è possibile trovare un alloggio, lo Stato paga ai richiedenti asilo 14 euro al giorno.

"Qui in Francia trattano bene i migranti. Potete immaginare che qui in Francia danno ai migranti 450 euro al mese - spiega Clement, un richiedete asilo nigeriano - Così si può comprare qualcosa da mangiare, vestiti anche se non si ottiene una casa".

Le condizioni della scuola sono disastrose. Ci sono solo 9 bagni e alcuni non funzionano. I richiedenti asilo non ottengono automaticamente il permesso di lavorare, per cui molti possono solo far passare il tempo in attesa dei documenti.

"Quando porterò qui la mia famiglia, quando mi daranno il documento, lavorerò sodo - conclude Ebrahim - Non sarà il governo a sfamare la mia famiglia".

La Francia ha recentemente superato la Germania come destinazione principale in Europa per i richiedenti asilo ed è sulla buona strada per ricevere un numero record di domande quest'anno. Il precedente primato - 124.000 domande - era stato stabilito l'anno scorso, in aumento del 23% rispetto all'anno precedente.

Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.