EventsEventi
Loader

Find Us

FlipboardLinkedin
Apple storeGoogle Play store
PUBBLICITÀ

Algeria: ex premier Abdelmadjid Tebboune eletto presidente al primo turno

Algeria: ex premier Abdelmadjid Tebboune eletto presidente al primo turno
Diritti d'autore 
Di Cinzia RizziEuronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

L'ex Primo Ministro di Bouteflika ha vinto con il 58,15% dei voti le presidenziali, segnate da tasso record di astensione: meno del 40% degli aventi diritto si è recato questo giovedì alle urne

PUBBLICITÀ

Abdelmadjid Tebboune, ex Primo Ministro dell'era Bouteflika, è stato eletto presidente dell'Algeria al primo turno. Il 74enne, esponente vicino ai militari, ha ottenuto il 58,15% dei voti, evitando così di passare dal ballottaggio. Seguono, il candidato Abdelkader Bengrina (17,38%), Ali Benflis (10,55%), Azzedine Mihoubi (7,26%) e infine Abdelaziz Belaid (6,66%) che chiude la lista.

Quello di questo giovedì è stato un voto sotto tensione, a causa delle importanti proteste di piazza, e segnato da un'astentione record: solo il 39,83% degli aventi diritto ha votato, secondo il presidente dell'Autorità nazionale indipendente delle elezioni (Anie), Mohamed Charfi. Si tratta del più basso tasso di tutte le presidenziali della storia algerina. È inferiore di oltre dieci punti rispetto alle precedenti elezioni, che nel 2014 videro la quarta vittoria di Abdelaziz Bouteflika.

Chi è il nuovo presidente

Abdelmadjid Tebboune, più volte prefetto e ministro, venne nominato capo del governo Bouteflika nel 2017, ma venne licenziato dopo soli tre mesi, perché aveva attaccato gli oligarchi dell'entourage del Capo di Stato.

(AP Photo/Sidali Djarboub, File)
Abdelmadjid Tebboune(AP Photo/Sidali Djarboub, File)
Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Algeria, ecco la nuova Costituzione ma gli elettori disertano le urne

Sconfinano con la moto d'acqua, la guardia costiera algerina spara e li uccide

Georgia: la Commissione di Venezia boccia la legge russa, minaccia la libertà di espressione