EventsEventiPodcasts
Loader
Find Us
PUBBLICITÀ

Spray a scuola, studenti ammettono

Spray a scuola, studenti ammettono
Dirigente liceo Perugia sottolinea "cultura legalità"
Diritti d'autore 
Di ANSA
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - PERUGIA, 13 NOV - Si sono "presentati spontaneamente in presidenza" ammettendo le loro responsabilità gli studenti che lunedì mattina hanno spruzzato in aria dello spray al peperoncino nei corridoi del liceo di scienze umane, economico-sociali e linguistico Pieralli di Perugia. A renderlo noto è stata la stessa scuola. "È grazie alla cultura della legalità e al clima di collaborazione e fiducia nell'istituto - ha sottolineato la dirigente Simona Zoncheddu - che è stato possibile in meno di 24 ore conoscere il nome dei responsabili dei gravi accadimenti di lunedì mattina". Episodio sul quale hanno avviato accertamenti anche i carabinieri. Dopo che era stato spruzzato lo spray, nove studenti sono stati medicati in ospedale e una, trattenuta in osservazione, è stata dimessa oggi. La confessione - spiegano dal Pieralli - è avvenuta dopo che la dirigente scolastica e il suo staff hanno incontrato il comitato studentesco.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Arabia Saudita: oltre 1.300 morti durante il pellegrinaggio Hajj alla Mecca

Russia: attacchi armati in Daghestan, nove persone uccise, sette sono agenti delle forze dell'ordine

La notte di mezza estate: origine, adattamento cristiano e celebrazioni in tutto il mondo