20 anni di furti clienti Poste,arrestata

20 anni di furti clienti Poste,arrestata
Da sola in ufficio spariti 440 mila euro,forse giocati al Casinò
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - GENOVA, 24 OTT - I carabinieri hanno arrestato una dipendente dell'ufficio postale di Vobbia, piccolo comune nell'alta val Scrivia (Genova), accusata di essersi intascata soldi dai conti dei clienti. La donna, Patrizia Balbi, 58 anni, è ai domiciliari, dopo esser stata rintracciata in Valle d'Aosta, con le accuse di presunto peculato, falso ideologico e materiale in atto pubblico, autoriciclaggio e accesso abusivo a sistema informatico. L'indagine è nata a inizio 2019 dopo alcune denunce di correntisti che avevano notato numerosi ammanchi. Dagli accertamenti dei carabinieri insieme e del personale antifrode di Poste Italiane, è emerso che la donna, unica dipendente e responsabile dell'ufficio postale da circa 20 anni, avrebbe truffato in modo seriale dal 2000 almeno 19 clienti per 440 mila euro (solo 220 mila contestabili, a causa della prescrizione decennale). I carabinieri ritengono che buona parte dei soldi sia stata giocata al Casinò. La donna nascondeva gli ammanchi consegnando ai clienti falsi libretti cartacei.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Gaza, aumentano gli aiuti umanitari ma preoccupa la crisi idrica

È morto Roberto Cavalli, lo stilista fiorentino aveva 83 anni

Le notizie del giorno | 12 aprile - Serale