ULTIM'ORA

Vescovo Muser, dalla parte delle vittime

Vescovo Muser, dalla parte delle vittime
23 casi segnalati allo sportello della diocesi in Alto Adige
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

(ANSA) – BOLZANO, 22 OTT – “Smascherare ed elaborare”, questo
il titolo del convegno su abusi, prevenzione e tutela delle
persone vulnerabili nella Chiesa svoltosi a Bolzano a cura del
Servizio specialistico della Diocesi. In primo piano le
esperienze in Italia, Austria, Baviera e le nuove linee guida
della Cei. In diocesi da gennaio 2018 sono stati segnalati allo
Sportello 23 casi di abusi sessuali e violenze, quasi tutti
risalenti a molti anni fa. “Per chi optiamo noi, per i forti o per i deboli? Questa è la
domanda centrale per i cristiani – ha detto il vescovo Ivo Muser – e Dio sceglie i deboli. Non dobbiamo mistificare le cose, non
ci mettiamo dalla parte dell’istituzione per salvare la sua
immagine, ci mettiamo dalla parte delle vittime.” Il vescovo ha
ricordato che “il confronto e l’ascolto consapevole di
esperienze dolorose e terribili ti aiutano a parlare di persone,
e non di casi”.

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.
Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.