Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.
ULTIM'ORA

Crocifisso nei luoghi pubblici, sì o no?

Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

(ANSA) – ROMA, 1 OTT – L’esposizione del crocifisso nei
luoghi pubblici – nelle scuole, nelle aule di giustizia e nei
seggi elettorali – è legittima o è in contrasto con i principi
costituzionali di uguaglianza, di libertà di religione e di
laicità dello Stato? La questione – che contrappone da decenni
cattolici e laici – torna di attualità alla luce delle parole
del ministro dell’istruzione Lorenzo Fioramonti, il quale ha
detto di ritenere l’esposizione della croce nelle aule
scolastiche “una questione divisiva” e di preferire una “scuola
laica”, suscitando reazioni di disapprovazione da parte del
mondo cattolico, favorevoli da parte di atei e agnostici.
L’ultima pronuncia giurisdizionale di rilievo è stata della
Grande Camera della Corte europea per i diritti dell’uomo, che
nel 2011, accogliendo un ricorso dell’Italia, ha ritenuto
legittima l’esposizione del crocifisso: non può essere
considerata un elemento di “indottrinamento” – hanno detto i
giudici europei – e dunque non comporta una violazione dei
diritti umani.

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.