Festa patronale "blindata" in Calabria

Festa patronale "blindata" in Calabria
A "Piscopio" di Vibo Valentia massiccia presenza forze ordine
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - VIBO VALENTIA, 29 SET - Festa patronale "blindata" a "Piscopio" di Vibo Valentia dopo il duplice tentato omicidio di cui sono rimasti vittime, nella tarda serata di venerdì scorso, in un parco pubblico della cittadina, due giovani, Salvatore Battaglia, di 21 anni, e Giovanni Zuliani, di 23, rimasti entrambi feriti. Il concerto di Anna Tatangelo, che ha concluso la festa, si é svolto ugualmente, malgrado quanto é accaduto venerdì sera, ma in presenza di un massiccio spiegamento di forze dell'ordine. "Il personale della Questura di Vibo Valentia - ha detto il questore Annino Gargano - ha presidiato la piazza principale di Piscopio per garantire la sicurezza dei tanti partecipanti". Lo spettacolo si é svolto regolarmente in presenza di alcune centinaia di persone, che hanno riservato ad Anna Tatangelo una calorosa accoglienza.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Gaza: Netanyahu presenta piano post-guerra, colloqui per una possibile tregua a Parigi

Morte di Navalny: sanzioni Usa contro 500 obiettivi in Russia, Biden incontra moglie e figlia

Le notizie del giorno | 23 febbraio - Mattino