Cds, ok a referendum Venezia-Mestre

Cds, ok a referendum Venezia-Mestre
Su proposta di legge regionale per rendere due comuni autonomi
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - ROMA, 18 SET - Il Consiglio di Stato, riformando la decisione del Tar del Veneto del 14 agosto 2018 (n. 864), ha dichiarato "legittimo" il referendum consultivo sulla proposta di legge regionale di iniziativa popolare sulla "suddivisione del Comune di Venezia nei due Comuni autonomi di Venezia e Mestre". E' stata pubblicata oggi la sentenza n. 6236/2019 della Quinta Sezione. Il Consiglio ha accertato che "non sussistono illegittimità o inammissibilità del procedimento referendario". In particolare, dall'eventuale esito favorevole del referendum non discende automaticamente che il capoluogo della Città metropolitana divenga Mestre per il maggior numero di abitanti e che a causa di questo effetto il referendum sia inammissibile, spiega una nota. Negando il referendum, del resto, si avrebbe una discriminazione dei cittadini interessati, che verrebbero privati del diritto costituzionale di esprimersi sul cambiamento dei loro assetti comunali.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Francia, il Musée Grévin di Parigi rafforza la sicurezza per gli attivisti ambientali

Italia Paese più vecchio d'Europa: preoccupati gli economisti

Guerra in Ucraina, Zelensky: "Lanceremo una nuova controffensiva"