Basket: Biligha, Italia non è razzista

Basket: Biligha, Italia non è razzista
Mai sentito discriminato,non creare disagio più grande di realtà
Diritti d'autore 
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - ASSAGO (MILANO), 18 SET - ''L'Italia non è assolutamente un Paese razzista, io non mi sono mai sentito discriminato. Dei casi individuali e isolati non vanno presi ad esempio, bisogna parlare di questi eventi e prendere provvedimenti ma non creare un disagio più grande di quello che è''. È l'opinione del centro della Nazionale di basket, Paul Biligha, durante la conferenza stampa di presentazione come nuovo giocatore dell'Ax Milano, sui recenti casi di razzismo nel calcio, con coinvolti Lukaku e Kessie. ''Il Mondiale - aggiunge Biligha, nato a Perugia da genitori camerunesi - mi ha fatto crescere molto come giocatore, è un ulteriore step. Ho vinto a Venezia, ora voglio vincere anche a Milano''. Accanto a Biligha, nella secondaria del Forum, c'è Michael Roll: ''Sono eccitato di essere qui, sono un giocatore intelligente e penso che mi adatterò presto alle richieste di Messina e dei compagni. Non vincere a Milano è un disastro? Vincere è necessario dappertutto, lo vedo più come una benedizione che come un problema''.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Guerra in Ucraina: Kiev ha usato missili a lungo raggio degli Stati Uniti

Le notizie del giorno | 25 aprile - Mattino

Gaza, Israele "procede" con piani per Rafah: funzionario Hamas offre fine lotta armata