Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.
ULTIM'ORA

Carceri sarde sovraffollate

Carceri sarde sovraffollate
Allarme associazione, aumento del 6,1%. Record a Cagliari Uta
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

(ANSA) – CAGLIARI, 5 SET – “Le carceri sarde vengo utilizzate
per alleggerire i penitenziari della Penisola: negli ultimi
quattro mesi il numero dei detenuti è aumentato del 6,19%,
passando da 2.148 a 2.281. In crescita anche gli stranieri, da
653 a 704”. La denuncia arriva da Maria Grazia Caligaris,
presidente dell’associazione “Socialismo Diritti Riforme”, che
ha analizzato gli ultimi dati diffusi dal ministero della
Giustizia relativi alla situazione detentiva nell’Isola al 31
agosto scorso. “Questi numeri – spiega – documentano come la Sardegna venga
utilizzata per alleggerire altre strutture penitenziarie
d’Italia, facendo venir meno il principio della
regionalizzazione della pena. Occorre ricordare che i detenuti
sardi sono 1.086”. A soffrire sono le case circondariali di
Cagliari-Uta, con 578 detenuti per 561 posti di capienza
massima, e di Sassari-Bancali (473).

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.