ULTIM'ORA

Turchia: l’hashtag #SyriansGetOut (siriani fuori) è molto in voga

Turchia: l’hashtag #SyriansGetOut (siriani fuori) è molto in voga
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

Sono diversi gli espisodi di intolleranza e di violenza che hanno colpito i profughi siriani in Turchia. Ci sono state minacce e negozi saccheggiati da parte di facinorosi turchi probabilmente motivati anche da una situazione economica non favorevole.

La paura delle deportazioni

Incombe inoltre la paura della deportazione sui rifugiati siriani a Istanbul. Alcuni di loro privi di documenti hanno già lasciato la città ed altri sono stati invece invitati ad andarsene.

La Turchia, filtro europeo dell'immigrazione

La comunità siriana della maggiore città turca è decisamente in crisi. La Turchia rappresenta un filtro per il flusso migratorio partito dalla Siria in questi anni. La devastazione della guerra nel loro paese e focolai di conflitti ancora irrisolti non permettono di tornare a casa a cuoro legggero.

Abdurrahman, rifugiato siriano:Ho sentito alcuni turchi dire ai siriani: "Perché non torni in Siria per combattere per il tuo paese? " Ma i turchi non sanno nulla della Siria, e non conoscono il regime siriano.

I molti fattori che scatenano l'intolleranza verso i siriani

Molti cittadini turchi appoggiano l'intenzione governativa di ridurre la presenza dei 3.5 milioni di siriani fuggiti dalla guerra. Va anche detto che paesi come la Germania hanno accolto i siriani più colti e preparati, mentre in Turchia sono giunte masse popolari non specializzate. Il crollo del Pil turco ha generato ostilità verso i siriani, così il governo turco sta invitando i siriani, che non si sono registrati, a lasciare Istanbul diversamente rischiano di essere deportati in campagna.

I cascami elettorali

La decisione è arrivata un mese dopo che il partito turco del presidente Tayyip Erdogan ha perso alle elezioni il controllo del municipio di Istanbul, una grave sconfitta. Da qui l'idea di adoperare i siriani come capro espiatorio. Reporter Sans Frontières ha esortato la Turchia a non rimandare i giornalisti siriani rifugiati in Siria.

Aykan Erdemir, ex deputato del partito di opposizione turco CHP:Penso che il governo turco ritenga che la disfatta alle elezioni locali sia stata un contraccolpo causato dalla una reazione contro i rifugiati siriani e che il cambiamento delle politiche nei confronti dei siriani possa rappresentare una soluzione rapida.

La misura dell'intolleranza turca verso i siriani

Uno studio dell’università Kadir hai di Istanbul mostra che il malcontento dei turchi verso i profughi siriani è cresciuto negli ultimi anni, passando 54,4% del 2017 al 67,7% del 2019. Il problema dei rifugiati siriani è stato al centro delle recenti elezioni amministrative e anche il vincitore (anti-Erdogan) alla municipalità di Istanbul, Ekrem Imamoglu ha adoperato slogan anti-immigrati del tipo “Questa è la Turchia, questa è Istanbul”. Peratro fra i social network ha acquistato sempre maggiore visibilità l’hashtag #SyriansGetOut (siriani andatevene!).

Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.