EventsEventi
Loader

Find Us

FlipboardLinkedin
Apple storeGoogle Play store
PUBBLICITÀ

Il controverso processo Pell e l'Amazzonia

Il controverso processo Pell e l'Amazzonia
Diritti d'autore 
Di Paolo Alberto Valenti
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

L’ex ministro delle finanze di Papa Francesco critica dal carcere il sinodo dell'Amazzonia

PUBBLICITÀ

Dovrebbe arrivare in 48 ore la sentenza di appello nel processo contro il 77enne Cardinale australiano Geroges Pell riconosciuto colpevole di abusi sessuali quando aveva 55 anni.

La pena in carcere

Da marzo è rinchiuso in una prigione di Melbourne dove dovrebbe scontare 6 anni. L'ex numero 3 del Vaticano è comunque al centro di un processo controverso per il debole impianto accusatorio.

Una sfida alla Corte Suprema dello stato del Vittoria?

Dal carcere Pell non ha evitato di dare il suo parere negativo sull'imminente sinodo dell'Amazzonia, cioè il grande progetto ecclesiale, civile ed ecologico col quale Papa Francesco intende ridefinire le linee pastorali, adattandole ai tempi contemporanei a partire dalle necessità spirituali dei popoli amazzonici.

Tempi complicati per Papa Francesco

Dalla sua cella di Melbourne Pell ha scritto ad alcuni amici di essere vivamente preoccupato ed esprime pareri in linea con quelli dei porporai che ormai da anni temono il diluirsi delle tradizioni apostoliche e protestano.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

49 dipendenti dei Musei contro il Vaticano per le condizioni di lavoro

Italia, comunità Lgbt critica il Vaticano per la condanna di maternità surrogata e gender

Dignitas Infinita: il Vaticano condanna maternità surrogata e cambi di sesso