Conte-Salvini: martedì botta e risposta al Senato

Matteo Salvini durante la sua diretta Facebook di domenica 18 agosto.
Matteo Salvini durante la sua diretta Facebook di domenica 18 agosto.
Di Cristiano Tassinari
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

La settimana calda della politica italiana si aprirà martedi 20 agosto con il discorso del premier Giuseppe Conte al Senato. Ribatte Salvini, in diretta su Facebook: "Martedi parlo anche io ai 60 milioni di italiani".

PUBBLICITÀ

La settimana calda della politica italiana post-Ferragosto si aprirà martedi 20 agosto con il discorso del premier Giuseppe Conte al Senato, a cui risponderà il ministro degli Interni Matteo Salvini.

Salvini: "Mi sto preparando al discorso di martedì"

La sua dichiarazione della domenica mattina urbi et orbi in diretta Facebook promette scintille.

"Mi sto preparando al discorso che farò martedi in Senato. Parlerò ovviamente ai senatori, agli amici ministri, ma parlerò soprattutto ai 60 milioni di italiani per spiegare veramente cosa sta succedendo".
Matteo Salvini
Ministro degli Interni italiano

Conte punterà l'indice contro Salvini

Secondo indiscrezioni, nel discorso di martedi Conte punterà l'indice contro Salvini, rinfacciandogli - tra le altre cose - le frequenti assenze dalle sedi istituzionali e dai vertici europei.

Quello che si profila, al momento, sarebbe una maggioranza contro Conte, che presumibilmente potrebbe salire al Quirinale per aprire ufficialmente la crisi, con esiti del tutto incerti, dal momento che la stessa maggioranza potrebbe coalizzarsi con i Cinquestelle.

Mercoledi 21, poi, Conte è atteso alla Camera.

E giovedi 22, infine, la Camera si dovrebbe riunire per votare la riforma sul taglio dei parlamentari, che è stata anticipata dal 9 settembre.

Vertice Cinquestelle

Nelle stesse ore in cui ha parlato Salvini su Facebook, si è tenuto un vertice del Movimento 5 Stelle. Lo stesso ministro degli Interni è stato definito "non più credibile e affidabile".
Al vertice erano presenti, Luigi Di Maio, Beppe Grillo, Davide Casaleggio, Roberto Fico, Alessandro Di Battista, Paola Taverna e i capigruppo Patuanelli e D'Uva, che hanno assicurato che martedi il movimento sarà unito al fianco di Conte.

REUTERS/Massimo Pinca
Luigi Di Maio e Giuseppe Conte. (Genova, 14.8.2019).REUTERS/Massimo Pinca
Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

L'Italia e la crisi che diventò un autogol...

Salvini a Castel Volturno accolto da applausi e contestazioni

Migranti, Matteo Salvini a Palermo per il caso Open Arms: "Orgoglioso di quello che ho fatto"