No Tav, reagito a scelta infame governo

No Tav, reagito a scelta infame governo
Raggiunto cantiere, a differenza di altri manteniamo promesse
Diritti d'autore 
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - TORINO, 28 LUG - "Abbiamo reagito all'infame decisione del governo dicendo che per noi 'non è cambiato niente'". Lo afferma il movimento che si oppone alla Torino-Lione, commentando la manifestazione di ieri in Val Susa sul sito internet Notav.info. "Tanti pensavano di poter chiudere il capitolo della lotta No Tav. Hanno fatto male i loro conti. Qui c'è un libro appena aperto - si legge - fatto di resistenza e determinazione, con tante pagine ancora da scrivere. Siamo dalla parte giusta della storia". "Avevamo detto che avremmo portato più gente possibile al cantiere, per far vedere a tutti da vicino contro cosa lottiamo e lo abbiamo fatto - proseguono i No Tav - A differenza di tanti, il movimento mantiene sempre le sue promesse. Il 'come' abbiamo raggiunto il cantiere, che fa tanto notizia, è lo stesso in cui lo abbiamo fatto molte altre volte", aggiungono i No Tav.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Ungheria: cosa pensano gli elettori delle elezioni europee

Guerra in Ucraina: Kiev, colpita una nave russa della flotta del Mar Nero in Crimea, Mosca nega

Ungheria: al via la campagna elettorale in vista delle europee e comunali del 9 giugno