ULTIM'ORA
This content is not available in your region

GB, dopo-May: restano in corsa Boris Johnson e Jeremy Hunt

GB, dopo-May:  restano in corsa Boris Johnson  e Jeremy Hunt
Diritti d'autore  Jeff Overs/BBC/Handout via REUTERS
Dimensioni di testo Aa Aa

Boris Johnson e Jeremy Hunt, la corsa alla leadership dei Tory a Londra si è ristretta per giocarsi soltanto in due. Lo ha stabilito il quinto e ultimo scrutinio preliminare di giovedì 20 giugno fra i 313 deputati conservatori.

Boris Johnson ha ottenuto 160 voti e Jeremy Hunt, 77 , superando per un soffio il terzo candidato il ministro per l'Ambiente Michael Gove, 75 voti. Suggellata anche l'esclusione di una delle figure simbolo dei tories: il ministro dell'Interno, Sajid Javid, figlio d'immigrati pachistani musulmani.

Johson è l'uomo che promette di dare un'accelerata all'uscita dal club europeo alla scadenza del 31 ottobre, dopo lo stallo della stagione May. Preferibilmente con un "nuovo accordo", se necessario anche senza. Mentre Hunt, nuovo al sentimento pro Brexit, ha una visione un po' più cauta di Boris.

Il nuovo primo ministro sarà annunciato entro la fine di luglio, quando all'orizzonte della scadenza mancheranno solo tre mesi.