Fabbrica bombe: sit-in al Tar Sardegna

Fabbrica bombe: sit-in al Tar Sardegna
Si discute ricorso contro ampliamento stabilimento nel Sulcis
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - CAGLIARI, 19 GIU - Associazioni, comitati e cittadini davanti alla sede del Tar Sardegna, a Cagliari, per sostenere il ricorso presentato, tra le altre cose, contro le autorizzazioni rilasciate dal Comune di Iglesias alla Rwm Italia Spa per l'ampliamento della fabbrica di Domusnuvas, nel Sulcis, che produce gli esplosivi poi venduti all'Arabia Saudita. Oggi, infatti, è in programma l'udienza davanti ai giudici amministrativi. In piazza del Carmine, davanti al tribunale amministrativo, ci sono i rappresentanti di Italia Nostra, Comitato riconversione Rwm, Usb, Arci Sardegna, Assotziu Consumadoris Sardigna, Legambiente, Centro sperimentazione Autosviluppo - tutti ricorrenti - e poi sostenitori come Css, Cagliari Social Forum. "L'ampliamento autorizzato dal Comune di Iglesias prevede la triplicazione della superficie dell'impianto", fa notare l'ambientalista Angelo Cremone (candidato sindaco a Cagliari alle comunali di domenica scorsa).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Polonia, gli agricoltori protestano a Varsavia: "Uscire dal Green Deal dell'Ue"

Ucraina, Russia: conflitto "inevitabile" con la Nato se invia truppe, Roma e Berlino frenano

Maltempo, a Venezia torna l'acqua alta, allagata piazza San Marco