Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.
ULTIM'ORA

Stato dell'Unione: il nuovo Parlamento Europeo prende forma

Stato dell'Unione: il nuovo Parlamento Europeo prende forma
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

Due settimane dopo le elezioni, la composizione del futuro Parlamento Europeo sta lentamente prendendo forma.

La tanto attesa onda nazionalista alla fine non si è praticamente realizzata, ma i partiti di estrema destra ritengono di aver comunque ottenuto un buon risultato e di essere forze da non sottovalutare. Questa settimana è nato anche un nuovo gruppo parlamentare: Identità e democrazia che sostituirà il gruppo sovranista Europa delle Nazioni e delle Libertà (Enf) e sarà guidato dall'eurodeputato della Lega Marco Zanni. Faranno parte del gruppo anche gli eurodeputati francesi del Rassemblement National di Marine Le Pen e i tedeschi di Afd.

A che punto è la protezione dei dati in Europa?

Un anno fa la normativa europea sulla protezione dei dati è entrata in vigore.

Secondo i sondaggi la maggior parte degli europei conosce i propri diritti. E le imprese si sono adeguate. Il lavoro però sulla protezione dei dati è ancora in corso.

Tre anni dal referendum sulla Brexit

Tre anni dopo il referendum, la Brexit si è rivelata una sabbia mobile politica che ha già inghiottito due primi ministri britannici.

Nella filo europeista Scozia il caos di Londra ha riacceso le speranze che l'indipendenza dal Regno Unito possa essere ancora sul tavolo.

Eppure il governo di Edimburgo deve agire con prudenza, perchè nell'Unione Europea non c'è voglia di un'altra crisi innescata da separatisti. Questa settimana la premier scozzese è andata a Bruxelles per capire che aria tira.

Gli appuntamenti della prossima settimana

Lunedi, i ministri degli Affari esteri dell'Unione Europea si incontrano in Lussemburgo.

Giovedi, i capi di stato e di governo europei si riuniscono in un vertice a Bruxelles.

E a Londra, per tutta la settimana i parlamentari conservatori saranno impegnati in votazioni per scegliere la leadership del partito.

Entro la fine della settimana dovrebbero rimanere solo due candidati per sostituire Theresa May come leader del partito e poi come Primo Ministro.

Uno dei candidati, in realtà, il favorito nelle scommesse, è l'ex ministro degli Esteri, l'intransigente Boris Johnson che non è impaurito da un mancato accordo sulla Brexit.