EventsEventiPodcasts
Loader
Find Us
PUBBLICITÀ

Zurigo: si barrica in casa e spara, tre morti

Zurigo: si barrica in casa e spara, tre morti
Diritti d'autore 
Di Euronews
Pubblicato il
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Ancora da chiarire la dinamica del fatto di cronaca.

PUBBLICITÀ

Ha accolto con grida e minacce l'unità speciale "Scorpion" e il gruppo di negoziatori della Polizia che, stamattina intorno alle 5.30, sono intervenuti per tentare di liberare due donne tenute in ostaggio in un appartamento di Zurigo.

All'arrivo della Polizia, dalla finestra, il sequestratore - un uomo di 60 anni - ha intimato agli agenti di allontanarsi altrimenti avrebbe sparato. Così è stato: verso le 8.30 il rapitore ha dichiarato di volersi arrendere ma dieci minuti più tardi ha esploso i colpi mortali.

"Il corso degli eventi è attualmente poco chiaro ed è oggetto di indagine da parte della Polizia cantonale e della Procura - ha spiegato Marco Cortesi, portavoce della Polizia di Zurigo - Il fatto è che, in questo appartamento, tre persone sono state uccise da colpi d'arma da fuoco. L'arma è attualmente sotto sequestro. Quello che è successo esattamente non è al momento chiaro".

L'ipotesi è che il sessantenne abbia sparato alle donne in ostaggio e poi abbia rivolto l'arma contro di sé. Da chiarire, oltre alla dinamica del fatto di cronaca, anche le motivazioni che hanno spinto l'uomo a barricarsi nell'appartamento con le due donne di 34 e 38 anni, armato e motivato ad uccidere.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Sudan, almeno 104 morti nell'attacco delle Rsf al villaggio di Wad al-Noura

Frana in Papua Nuova Guinea, si cercano superstiti: almeno 670 morti e duemila sepolti dalle macerie

Cosa ha causato il crollo del ristorante Medusa a Maiorca?